Stampa
Categoria: Eroe del mese
Visite: 647

Domenico insta Pagina 1

L’eroe di questo mese è davvero speciale: Domenico Lorusso. Di lui sapevamo poco, ma abbiamo avuto modo di conoscerlo con i nostri animatori durante uno dei nostri incontri, e la sua storia ci è rimasta nel cuore.

Domenico è un animatore dell’oratorio, ama lo sport (il calcio in particolare), e si fa valere anche nello studio e nella vita professionale: dopo il liceo scientifico si laurea in ingegneria informatica, vince diverse borse di studio e si trasferisce definitivamente in Germania per lavoro.

Ci piace prendere Domenico come modello perché la sua vita è indissolubilmente legata al mondo oratoriano. L’oratorio è per Domenico il luogo in cui “crescere e imparare il senso più profondo della vita: l’amore”. Ogni passo che Domenico muove nel mondo è per amore: amore verso Dio, amore verso i giovani, amore verso il prossimo.

Domenico si prende molta cura della sua anima, della sua fede, che non poche volte viene messa alla prova. A 15 anni perde il padre. “Io credo se ne sia andato per dimostrare che la bilancia dello stare in comunione con Dio pende sempre dal lato giusto, per vedere se sono capace di accogliere le sue idee e trasformarle in azioni concrete, se sono veramente uno dei ragazzi amati dal tanto amato don Bosco”, così scrive nella lettera per il papà, dando prova di grande maturità nella fede.

Qual è il segreto di Domenico? La sua amicizia con Domenico Savio. Segue l’esempio del santo a tal punto che decide di festeggiare il suo onomastico il 6 maggio e non più l’8 agosto. Domenico accoglie ogni ragazzo che varca il cancello dell’oratorio e lo porta a Gesù, proprio come Domenico Savio.

Ad un certo punto della sua vita, però, Domenico deve lasciare Potenza e deve separarsi dall’oratorio. In realtà la separazione non avverrà mai: Domenico cerca un oratorio salesiano ovunque vada, per sentirsi a casa, e porta il suo modo di “essere oratorio” a chiunque incontri sul suo percorso. Ogni giorno continuiamo a scoprire quanto bene, quanto amore Domenico ha seminato nel mondo, senza dire nulla. “Fare il bene senza comparire”, diceva don Bosco, “l’amore è anonimo e non si firma mai”, scrive Domenico.

Domenico è un santo lì dove è, senza farsene vanto, fa del bene per il bene, e per nient’altro. Domenico non fa nulla di straordinario, porta semplicemente tutto se stesso a chiunque lo incontri, niente di più.

La santità, soprattutto a noi ragazzi, appare sempre come irraggiungibile, troppo lontana dalla normalità. Invece Domenico ci parla oggi e ci incita a fare il bene per amore incondizionato, a portare il carisma di don Bosco, come lui ha fatto, in giro per il mondo (anche nel nostro piccolo mondo!). Vediamo ancora Domenico camminare nel nostro cortile, incontrare i ragazzi nelle sale in cui noi ci incontriamo, ed ecco che la santità è più vicina che mai!

Domenico ci insegna ad essere santi lì dove siamo, attraverso la comprensione più profonda della bellezza della vita, che risiede tutta nell’amore.

IL GRUPPO ADS

In questo sito utilizziamo i cookie allo scopo di migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. E' bene far presente che noi facciamo uso solo dei cookie essenziali al funzionamento del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information