piramidemin.png

Tutti i corpi per muoversi hanno bisogno di energia, infatti l'automobile senza benzina non parte, il corpo umano che è una macchina importante senza energia non vive. La quantità di energia di cui abbiamo bisogno ogni giorno per vivere è detta fabbisogno energetico.

Le proteine sono molto importanti per l'ottima funziona del nostro corpo perché ci danno forza. Poi ci sono gli zuccheri che però vanno mangiati con moderazione perché se mangiati come un'abitudine possono danneggiare gravemente il nostro organismo, la circolazione e il sangue. Facendo sport, camminando normalmente, per un bel po' di chilometri si smaltiscono 220 calorie. Un altro elemento fondamentale sono le verdure che forniscono proteine, invece, i carboidrati servono per dare energia e per praticare al meglio lo sport; ma molte volte anche per studiare e memorizzare meglio argomenti. Mangiare frutta è sicuramente più salutare rispetto alle caramelle,che si presentano più gustose ma allo stesso tempo più dannose, la frutta fornisce al nostro metabolismo una quantità di vitamine naturali, soprattutto A e C.

La frutta che preferisco è la banana e la mela. Frutta e verdura, pane e pasta, burro ed olio e tutti i latticini si trovano al primo posto della piramide alimentare perchè sono le più importanti, infatti hanno bisogno di un consumo giornaliero. Al di sopra di esse troviamo, carne e pesce che necessitano di un consumo settimanale ed infine in cima alla piramide abbiamo dolciumi vari, cibo fritto e bibite gassate che devono essere consumati solo mensilmente.

È dimostrato da molti esperti che facendo sport si diventa più atletici e si vive meglio. Infatti per me è molto importante fare sport anche perché io faccio danza hip hop però deve essere uno sport che è semplice ed appassiona.

IRIS DI GENNARO

 

Risultati immagini per FONTANA DEL NETTUNO VILLA D'ESTE

Nell' anno scolastico 2018-2019 le classi seconde medie dell' istiuto Sinisgalli si sono recate in viaggio d' istruzione a Firenze dal 21 al 23 di marzo. Le tappe sono state, nell' ordine: Villa d' Este a Tivoli, Firenze ed Assisi. Siamo stati ospitati nell' " Hotel Innocenti" a Montecatini.

Durante il primo giorno di viaggio, come ho già detto in precedenza, abbiamo visitato alcune stanze di Villa d' Este e i suoi giardini. I giardini erano davvero splendidi e pieni di bellissime fontane; quella che mi è piaciuta di più è la "fontana del Nettuno".

Il secondo giorno di viaggio è stato dedicato interamente alla visita di Firenze. Con le audioguide abbiamo visto: palazzo Medici Riccardi, la chiesa di Santa Maria del Fiore e  il quartiere di Dante Alighieri; successivamente siamo andati in piazza della Signoria e in ristorante. A fine pranzo siamo andati sul ponte vecchio e al "Mercato del Porcellino", dove ci hanno lasciati liberi per un' ora (ovviamente nel totale rispetto della legge e senza allontanarci troppo). 

Il terzo giorno abbiamo visitato la basilica di Assisi, con pranzo in ristorante, e poi siamo ripartiti per Potenza.

Questa gita è stata davvero splendida e non vedo l' ora di partecipare a quella del prossimo anno.

Livia Petrunti Sisto

XCAPRI.jpg

Volete fare un viaggio a bordo di una barca?

Allora andate a Capri per visitare la grotta azzurra, è un lungo percorso che richiede tempo, che può sembrare noioso ma in realtà è piacevole, leggero e divertente proprio perchè ero accompagnata dalla mia famiglia e ho avuto la possibilità di visitare un nuovo posto.

Per arrivarci bisogna prendere la barca noleggiabile al molo, che porta all' ingresso dove si continua il cammino mediante l'utilizzo di altre inbarcazioni di legno: le canoe. Queste mi sono sembrate molto "strane" , ma allo stesso tempo spiritose perchè non le vediamo tutti i giorni; inizialmente esse spaventano ma è un'esperienza importante perchè si è protagonisti in prima persona rigurdo la direzione della barca. Per poter entrare bisogna abbassarsi, altrimenti si rischiava di farsi male.

L'acqua è di colore azzurro, talmente cristallina che rifletteva il colore del cielo e dava la possibilità di osservarne il fondo, scorgendo dei piccoli pesci; se si immerge la mano anch'essa diventa azzurra.

Il percorso è così strutturato: si entra e si prosegue al suo interno per 15 minuti, si esce nello stesso modo; per poi ritornare sulla barca iniziale per proseguire la visita.

Quest' esperienza, per me ,è stata una novità perchè è la prima volta che ho viaggiato su una canoa con la mia famiglia e la consiglio perchè vi è un paesaggio magnifico e consente a sè stessi e alla propria famiglia la possibilità si ricavare un angolino di spensieratezza  e tranquillità.

ELENA MAZZIOTTA

A Potenza sono iniziati i lavori per l'ennesima rotonda stradale alle porte di Rione Lucania.

Una rotatoria di grande utilità per gli automobilisti, in questo tratto ci sono spesso incidenti.

Lavori cominciati per questa rotatoria tanto attesa ma c'è chi nei giorni scorsi ha gia' lamentato qualche anomalia: cantiere aperto ma nessun operaio a lavoro.

La conclusione della rotonda è prevista nei prossimi 2 mesi.

Secondo me queste rotonde in fase di progettazione o, alcune,  già percorribili sono molto utili perchè evitano molti incidenti e spartiscono meglio il traffico.

                          

                                                                                                    

                                                                                                                                                                                 TELESCA MANUELE

 

 

Salerno.jpg

 

Domenica 24 Marzo, il nostro oratorio ha partecipato alla festa pre-adolescenti che si è tenuta a Salerno, dove c'erano diverse comunità come la nostra.

Arrivati a Salerno dopo l'accogilenza, abbiamo partecipato alla Santa Messa. Dopo la celebrazione noi ragazzi abbiamo partecipato a diverse attività, come il gioco del mimo e la costruzione di una barca di cartone.

Dopo queste attività abbiamo pranzato, poi dopo il nostro meritato relax ci sono stati i tornei di: Calcio, Basket, Pallavolo e Ballo.

Alla fine si è svolta la preghiera dove ognuno di noi rifletteva sulla propria missione, dopo ci siamo salutati e siamo partiti per Potenza.

 

Simone Del Gaudio