Risultati immagini per andrea e tati

Giovedì 31 Gennai, ho visto, con i miei compagni di classe un film intitolato "La stella di Andra e Tati ". Parlava di queste due bambine (Andra e Tati) che erano ebree, proprio come la loro famiglia. Un giorno arrivarono il cuginetto Sergio e la zia, anch'essi ebrei, che si trasferirono nella casa delle due gemelle e della nonna che viveva con loro. La notte seguente, furono arrestati da dei soldati tedeschi, avvisati della presenza della famiglia, da una persona amica della nonna che per salvare la sua vita li aveva traditi. Secondo me non è giusto decidere della vita degli altri per salvaguardare se stesso, diventando così dei veri e propri egoisti. Le fecero salire su un vagone pieno di persone, dove non c'era posto per sedersi, non c'era l'acqua e neanche il cibo; erano terrorizzati da quello che stava accadendo, ma non immaginavano che quello che ci sarebbe stato dopo sarebbe stato ancora peggio. Intanto si era fatta mattina e i ragazzi delle superiori erano partiti per fare una gita ad Auschwitz . C'era un ragazzo a cui non importava niente di questa gita perché pensava che tutto questo non fosse mai accaduto e se la prendeva con un ragazzo a cui, invece, questa storia interessava. Personalmente non sopporto i bulli e non li sopporterò mai, anzi, se mai dovessi vedere una persona vittima di bullismo, subito la difenderei e caccerei il bullo, riferendo l’ accaduto ad un adulto, se necessario. Una volta scese dai vagoni, Andra e Tati furono allontanate dalle loro famiglie compresa la nonna, la quale, con l'inganno, è stata subito spedita alle camere a gas, dopo essere stata maltrattata . Questa scena mi ha suscitato molta tristezza, perché ho visto i soldati nazisti accanirsi contro una persona anziana e completamente indifesa. Andra ,Tati e il loro cuginetto furono scartati insieme ad altri bambini e deposti in una capanna. Per evitare di rimanere senza mangiare, dovevano avere una scodella e un cucchiaio. Qualche giorno dopo, l'osservatrice che le riteneva simpatiche, le avvertì che sarebbe passato un signore per chiedere loro se avessero avuto piacere nel rivedere la madre ed, elle, avrebbero dovuto rispondere di no. Lo dissero anche a Sergio; egli non diede loro ascolto e andò con quell'uomo da alcuni medici. Essi, in realtà, inniettavano del veleno per scoprire la cura che sarebbe stata utilizzata per i bambini tedeschi. Secondo me, non ascoltare e non avere fiducia non sono atteggiamenti corretti. Capisco che per vedere la propria madre, una persona farebbe di tutto. Contemporaneamente il bulletto si stava convincendo che tutto questo fosse accaduto davvero quindi iniziò a difendere il ragazzo che prima bullizzava. Andra e Tati sopravvissero per molto tempo in quelle condizioni, finché, un giorno, arrivarono gli alleati che le portarono in una famiglia con tanti bambini con cui loro giocavano e vivevano in serenità. Infine, la madre era sopravvissuta e il padre era tornato dalla guerra, le stavano cercando e quando le trovarono tutti furono felici. Ancora adesso Andra e Tatiana Bucci continuano a raccontare la loro storia e a testimoniare che tutto questo è realmente accaduto.


Antonella Scarano