febbre.jpg

 

Questa settimana anch'io, come la maggior parte delle persone, sono stata a letto con la febbre. All'inizio è stato bello perché non andavo a scuola ma poi, poiché mi annoiavo, ho pensato di fare una ricerca sulla malattia che mi aveva lasciato a casa: l'influenza. Che cos'è dunque l'influenza? È una malattia infettiva contagiosa delle vie respiratorie, di origine virale, e carattere acuto.  Generalmente, dura dai 5 ai 7 giorni, si presenta con la febbre, con dolori muscolari e articolari, con il naso chiuso e il mal di testa. A volte possono aggiungersi disturbi intestinali. Si diffonde rapidamente nell'aria perché non ci sono farmaci efficaci contro i virus che la causano. Per questo motivo l'unico rimedio è  prevenire il contagio. Per limitare la diffusione è utile perciò lavarsi spesso le mani, coprirsi la bocca e il naso se si starnutisce o tossisce, ed evitare i luoghi affollati. Purtroppo gli unici farmaci che potrebbero risultare utili sono: gli analgesici per limitare i dolori muscolari e scheletrici; gli antipiretici per abbassare la febbre, ma non gli antibiotici perché non servono contro i virus ma soltanto contro i batteri  Perciò cosa fare in caso di febbre? non possiamo far altro che aspettare a letto e goderci questi giorni senza scuola

 

 

 

ANTONELLA PIA SCARANO

Risultati immagini per il ponte sospeso sul garigliano

Nel febbraio del 1828 il re Francesco I di Borbone incarica Luigi Giura di costruire un ponte sospeso in ferro sul Garigliano. Incominciò i suoi studi per osservare, studiare e disegnare i progetti dei ponti disegnati. Dopo poco tempo il progetto era già pronto e fu approvato dalla Direzione nazionale delle strade e dei ponti. Quando iniziarono i lavori il giornale inglese "The Illlustred London Newsepresse" incominciò a criticare il progetto anche insieme ad altri importanti giornali poichè in quel periodo i ponti sospesi in ferro avevano tutti il problema legato alla flessibilità della lega ferrosa che allora li rendeva oscillanti in seguito a forti venti.Le critiche aumentarono in seguito al crollo di un ponte simile a Parigi e alla chiusura dei ponti di ferro sospesi in Austria e a Londra. Quando il malcontento arrivò a Napoli si narra che il sovrano dissse "Lassate fa o' uaglione!".

Fatto sta che i lavori proseguirono e secondo il giornale inglese il ponte sicuramente sarebbe crollato in seguito al collaudo. Il ponte fu pronto realmente e arrivò il colllaudo. Il sovrano salì sul ponte e ordinò a due squadroni di lancieri a cavallo, aumentando sempre più velocità. Quando il collaudo fu "collaudato" vi fu una grande festa. Il ponte rimase in piedi fino ai bombardamenti della seconda guerra mondiale dopo che l'intero esercito tedesco lo attraversò.

Questo ci fa capire come costruire un ponte, ovviamente un ponte ideale con l'Africa nel nostro paese, sia sempre possibile nonostante le critiche in quanto è necessario andare oltre i pregiudizi quando si mira ad uno scopo nobile.

         Mario Parmentola

 Risultati immagini per piramide alimentare

Mangiare in modo sano è fondamentale per mantenersi in salute. Cogliendo questa occasione come opportunità per migliorare la salute sei già a metà dell' opera! Non c'è bisogno che dica quanti benefici puoi ricavare abbandonando ciambelle e hamburger ma è giusto che qualcuno mostri come si deve fare. Ecco qualche consiglio.

1) Scegli i cibi integrali, i carboidrati lavorati sono più difficili da digerire. 

2) Impara la differenza tra grassi "buoni" e "cattivi". I grassi sono fondamentali per il funzionamento corretto del corpo, perciò è molto importante scegliere i grassi giusti da assimilare. Evita i grassi idrogenati, è possibile trovarli nei cibi lavorati, leggi le etichette e cerca "idrogenato" nella lista degli ingredienti.

3) Tieni sotto controllo il consumo del sale, assunto in grandi quantità può causare gravi problemi.

6) Moderati. Non mangiare troppe porzioni, varia la tua dieta e consuma tutto in quantità minori.

7) Bevi molta acqua.

8) Evita le bibite che contenhgono dolcificanti artificiali. Abbandonare le bevande piene di zucchero è uno dei metodi più semplici per migliorare l' alimentazione. 

9) Stai alla larga dai fast food.

Spero che questo articolo vi sia piaciuto e che possa esservi utile.

Livia Petrunti Sisto

Risultati immagini per scioglimento dei ghiacciai
 
Il riscaldamento globale ha un effetto drammatico sulle calotte di ghiaccio polari, che si fondono a un ritmo elevato. L’acqua liquida che ne deriva innalza il livello degli oceani, con un effetto che nei prossimi decenni arriverà a minacciare le attività costiere in tutto il mondo. Questo è il quadro generale che si sta delineando con prove sperimentali sempre più stringenti.
Due studi pubblicati sulla rivista “Nature” forniscono ora nuove previsioni:
Nel primo articolo Nicholas Golledge dell’Università di Wellington, in Nuova Zelanda, e colleghi hanno stimato le variazioni delle masse glaciali della Groenlandia e dell’Antartide. La previsione degli autori è che nel giro di pochi decenni si verificherà un aumento sostanziale della fusione dei ghiacci della Groenlandia. Questa a sua volta determinerà un rallentamento del capovolgimento meridionale della circolazione atlantica (AMOC), una corrente che nell’Oceano Atlantico porta acqua salina ad alta temperatura verso nord negli strati superficiali, e acqua fredda verso sud negli strati più profondi.
 
 Il ghiacciaio Renegar in Antartide .Gli effetti di questo processo si faranno sentire con un incremento della variabilità del clima. E al Polo Sud, si potrebbe determinare anche un significativo feedback: la fusione dei ghiacci antartici intrappolerà l’acqua calda appena sotto la superficie dei mari, causando un’ulteriore fusione del ghiaccio. Le simulazioni mostrano che l’innalzamento del livello dei mari conseguente alla fusione dei ghiacci delle regioni polari arriverà a circa 25 centimetri entro il 2100.
 
“L’innalzamento del livello dei mari conseguente alla fusione delle calotte di ghiaccio polari è già in atto, e ha 
subito un’accelerazione in anni recenti”, ha commentato Golledge. “Il nostro studio ha concluso che questo processo continuerà in una certa misura anche se il clima della Terra si stabilizzerà, ma anche che se ridurremo drasticamente le emissioni, potremo ridurne l’impatto futuro”.
 
Complessivamente, concludono Golledge e colleghi, l’immissione di acqua dolce negli oceani derivante dalla fusione del ghiaccio polare determinerà complesse variazioni atmosferiche e marine che potrebbero portare a eventi meteo estremi più frequenti.
 
Nel secondo articolo, Tamsin Edwards del King’s College di Londra e colleghi analizzano in dettaglio l’ipotesi dell’instabilità delle scogliere di ghiaccio marino (Marine Ice-Cliff Instability, MICI). Secondo questa ipotesi, nata per conciliare i modelli di flusso delle calotte di ghiaccio dell’Antartide con i livelli dei mari ipotizzati per le epoche passate, le pareti di ghiaccio che si innalzano oltre 100 metri sopra il livello del mare diventano instabili e collassano se gli strati a contatto con l’acqua fondono.
 
Edwards e colleghi argomentano che non è necessario ipotizzare che sia entrato in gioco anche questo meccanismo, se si guardano gli incrementi del livello dei mari che si sono verificati nel passato antico e recente, in particolare nel medio Pliocene (circa 3 milioni di anni fa), nel più recente periodo interglaciale (tra 130.000 e 115.000 anni fa circa) e nel periodo 1992-2017.
 
Quando l’ipotesi di instabilità viene esclusa dai modelli, il contributo dell’Antartide all’innalzamento del livello degli oceani entro il 2100 ha solo una probabilità del cinque per cento di superare i 30-40 centimetri, nello scenario più pessimistico delle future emissioni di gas serra e quindi d’incremento delle temperature globali rispetto ai livelli preindustriali, e del 5 % di superare i 10-20 centimetri nello scenario più ottimistico.
 
“L’instabilità delle scogliere di ghiaccio fu proposta inizialmente come causa di un collasso senza freni di gran parte delle calotte di ghiaccio nel passato dell’Antartide”, ha spiegato Edwards. “Per questo motivo si è ipotizzato che lo stesso meccanismo avrebbe potuto causare un rapido incremento del livello dei mari nel prossimo futuro, in conseguenza del riscaldamento climatico, ma il nostro modello mostra ora che non è così”.
 
Antonio Lavanga
Giovanni Larocca
 

 

ultimo 2

 

 

Nicolò Morriconi, in arte Ultimo, è un ragazzo Romano di ventidue anni che nell ultimo anno ha avuto molto successo. Il suo primo album, intitolato Peter Pan, è uscito l estate scorsa. ultimo ha partecipato a Sanremo Giovani 2018, ed ha vinto. Mentre quest anno ha partecipato tra i Big, arrivando secondo. é uno dei cantanti più apprezzati dell ultimo periodo. Ultimo ha fatto molti live dicendo che la felicità di un concerto passa troppo velocemente, e per questo cerca di farne molti. Ultimo è diventato conosciuto in un solo anno impegnandosi molto. le mie canzoni preferite sono: Ti dedico il silenzio e Poesie senza veli. 

Elena Mazziotta